La Sorgente

Incontro di verifica sul cammino del gruppo


Incontro di Sabato 5 Dicembre 2009



12Fratelli, come infatti il corpo è uno solo e ha molte membra, e tutte le membra del corpo, pur essendo molte, sono un corpo solo, così anche il Cristo. 13Infatti noi tutti siamo stati battezzati mediante un solo Spirito in un solo corpo, Giudei o Greci, schiavi o liberi; e tutti siamo stati dissetati da un solo Spirito.
14E infatti il corpo non è formato da un membro solo, ma da molte membra. 15Se il piede dicesse: "Poiché non sono mano, non appartengo al corpo", non per questo non farebbe parte del corpo. 16E se l'orecchio dicesse: "Poiché non sono occhio, non appartengo al corpo", non per questo non farebbe parte del corpo. 17Se tutto il corpo fosse occhio, dove sarebbe l'udito? Se tutto fosse udito, dove sarebbe l'odorato? 18Ora, invece, Dio ha disposto le membra del corpo in modo distinto, come egli ha voluto. 19Se poi tutto fosse un membro solo, dove sarebbe il corpo? 20Invece molte sono le membra, ma uno solo è il corpo. 21Non può l'occhio dire alla mano: "Non ho bisogno di te"; oppure la testa ai piedi: "Non ho bisogno di voi". 22Anzi proprio le membra del corpo che sembrano più deboli sono le più necessarie; 23e le parti del corpo che riteniamo meno onorevoli le circondiamo di maggiore rispetto, e quelle indecorose sono trattate con maggiore decenza, 24mentre quelle decenti non ne hanno bisogno. Ma Dio ha disposto il corpo conferendo maggiore onore a ciò che non ne ha, 25perché nel corpo non vi sia divisione, ma anzi le varie membra abbiano cura le une delle altre. 26Quindi se un membro soffre, tutte le membra soffrono insieme; e se un membro è onorato, tutte le membra gioiscono con lui.
27Ora voi siete corpo di Cristo e, ognuno secondo la propria parte, sue membra.

( 1 Corinzi 12,12-27)


Alcuni punti fermi del nostro gruppo

Il nome del gruppo e l'antico simbolo cristiano che lo identifica (il cervo alla sorgente) vogliono rendere, con l'immagine, il nostro progetto: l'incontrarsi delle persone intorno a quella sorgente che è il Signore Gesù.

Il gruppo raccoglie uomini e donne che desiderano condividere, oltre alla comune condizione omosessuale:

  • Una visione ulteriore al di là della propria storia terrena
  • Un riferimento trascendente al proprio agire morale
  • Un desiderio di riconoscimento della propria dignità di figli di Dio
  • Una volontà di coinvolgersi in un cammino relazionale.

Le finalità del gruppo sono:

  • Offrire uno spazio accogliente e discreto, dove ciascuno possa sentirsi accettato ed ascoltato
  • Riscoprire nella Parola di Dio l'elemento vivificante della nostra vicenda quotidiana.
  • Aiutarsi vicendevolmente a sostenere la responsabilità di un agire cristianamente orientato
  • Attraverso la dimensione comunitaria, stimolarsi reciprocamente ad un'attenzione verso l'altro.
  • Porre in atto gesti concreti di solidarietà, anche come impegno per uscire da se stessi, in un' ottica di conversione.

La sessualità rimane per noi un aspetto importante dell'esistenza e crediamo che anche una persona omosessuale abbia il diritto di vivere questa esperienza, ma restiamo altresì convinti che il senso pieno della sessualità si realizza quando essa è strumento di comunione tra due persone, segno di affetto vero, manifestazione di un'amicizia sincera e responsabile.



Spunti per la riflessione

  • Qual è l'incontro che fino ad ora ti è piaciuto di più e perché?
  • Quale aspetto della vita del gruppo pensi sia da rivedere o migliorare?
  • Per quali motivi consiglieresti ad un amico di frequentare il nostro gruppo?
  • Che cosa pensi dell'invito a essere più visibili e impegnati nella lotta contro l'omofobia, rivoltoci dai genitori dell'Agedo?