La Sorgente

Antico testamento e omosessualità


Incontro di Sabato 27 Settembre 2008



Salmo

2 Nel cuore dell`empio parla il peccato,
davanti ai suoi occhi non c`è timor di Dio.

3 Poiché egli si illude con se stesso
nel ricercare la sua colpa e detestarla.

4 Inique e fallaci sono le sue parole,
rifiuta di capire, di compiere il bene.

5 Iniquità trama sul suo giaciglio,
si ostina su vie non buone,
via da sé non respinge il male.

6 Signore, la tua grazia è nel cielo,
la tua fedeltà fino alle nubi;

7 la tua giustizia è come i monti più alti,
il tuo giudizio come il grande abisso:
uomini e bestie tu salvi, Signore.

8 Quanto è preziosa la tua grazia, o Dio!
Si rifugiano gli uomini all`ombra delle tue ali,

9 si saziano dell`abbondanza della tua casa
e li disseti al torrente delle tue delizie.

10 E` in te la sorgente della vita,
alla tua luce vediamo la luce.

11 Concedi la tua grazia a chi ti conosce,
la tua giustizia ai retti di cuore.

12 Non mi raggiunga il piede dei superbi,
non mi disperda la mano degli empi.

13 Ecco, sono caduti i malfattori,
abbattuti, non possono rialzarsi.

(Salmi 35, 2-13)



Letture bibliche di riferimento

26 E Dio disse: "Facciamo l`uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra".

27 Dio creò l`uomo a sua immagine;
a immagine di Dio lo creò;
maschio e femmina li creò.

28 Dio li benedisse e disse loro:

"Siate fecondi e moltiplicatevi,
riempite la terra;
soggiogatela e dominate
sui pesci del mare
e sugli uccelli del cielo
e su ogni essere vivente,
che striscia sulla terra".

(Genesi 1, 26-28)

1 I due angeli arrivarono a Sòdoma sul far della sera, mentre Lot stava seduto alla porta di Sòdoma. Non appena li ebbe visti, Lot si alzò, andò loro incontro e si prostrò con la faccia a terra. 2 E disse: "Miei signori, venite in casa del vostro servo: vi passerete la notte, vi laverete i piedi e poi, domattina, per tempo, ve ne andrete per la vostra strada". Quelli risposero: "No, passeremo la notte sulla piazza". 3 Ma egli insistette tanto che vennero da lui ed entrarono nella sua casa. Egli preparò per loro un banchetto, fece cuocere gli azzimi e così mangiarono. 4 Non si erano ancora coricati, quand`ecco gli uomini della città, cioè gli abitanti di Sòdoma, si affollarono intorno alla casa, giovani e vecchi, tutto il popolo al completo. 5 Chiamarono Lot e gli dissero: "Dove sono quegli uomini che sono entrati da te questa notte? Falli uscire da noi, perché possiamo abusarne!". 6 Lot uscì verso di loro sulla porta e, dopo aver chiuso il battente dietro di sé, 7 disse: "No, fratelli miei, non fate del male! 8 Sentite, io ho due figlie che non hanno ancora conosciuto uomo; lasciate che ve le porti fuori e fate loro quel che vi piace, purché non facciate nulla a questi uomini, perché sono entrati all`ombra del mio tetto". 9 Ma quelli risposero: "Tirati via! Quest`individuo è venuto qui come straniero e vuol fare il giudice! Ora faremo a te peggio che a loro!". E spingendosi violentemente contro quell`uomo, cioè contro Lot, si avvicinarono per sfondare la porta. 10 Allora dall`interno quegli uomini sporsero le mani, si trassero in casa Lot e chiusero il battente; 11 quanto agli uomini che erano alla porta della casa, essi li colpirono con un abbaglio accecante dal più piccolo al più grande, così che non riuscirono a trovare la porta. .(Ez.16,49-Mt 10,12-15 ; 11,23-24-Lc 10,10-12-Giuda 7-2Pt 2,10)

(Genesi 19, 1-11)

[Il Signore disse ancora a Mosè : ] ... 8 Osservate le mie leggi e mettetele in pratica. Io sono il Signore che vi vuole fare santi.
9 Chiunque maltratta suo padre o sua madre dovrà essere messo a morte; ha maltrattato suo padre o sua madre: il suo sangue ricadrà su di lui.
10 Se uno commette adulterio con la moglie del suo prossimo, l`adultero e l`adùltera dovranno esser messi a morte.
11 Se uno ha rapporti con la matrigna, egli scopre la nudità del padre; tutti e due dovranno essere messi a morte; il loro sangue ricadrà su di essi.
12 Se uno ha rapporti con la nuora, tutti e due dovranno essere messi a morte; hanno commesso un abominio; il loro sangue ricadrà su di essi.
13 Se uno ha rapporti con un uomo come con una donna, tutti e due hanno commesso un abominio; dovranno essere messi a morte; il loro sangue ricadrà su di loro.
[...]
Io il Signore vostro Dio vi ho separati dagli altri popoli. 25 Farete dunque distinzione tra animali mondi e immondi, fra uccelli immondi e mondi e non vi renderete abominevoli, mangiando animali, uccelli o esseri che strisciano sulla terra e che io vi ho fatto distinguere come immondi. 26 Sarete santi per me, poiché io, il Signore, sono santo e vi ho separati dagli altri popoli, perché siate miei.

(Levitico 20, 8-13;24p-26)



Spunti per la riflessione

Alla luce di quanto hai ascoltato e della tua esperienza personale:

  1. La condanna dei rapporti sessuali tra due uomini contenuta nella Genesi e nel Levitico come condiziona la tua vita di oggi? Quali interrogativi fa sorgere in te?

  2. Secondo te essere eterosessuale rende l'uomo più "simile" a Dio? Quali motivazioni
    giustificano la tua risposta?