La Sorgente

Il contraccambio - il nemico


Incontro di Sabato 14 Aprile 2007


Il signore è buono e grande nell'amore

1Benedici il Signore, anima mia,
quanto è in me benedica il suo santo nome.
2Benedici il Signore, anima mia,
non dimenticare tanti suoi benefici.

3Egli perdona tutte le tue colpe,
guarisce tutte le tue malattie;
4salva dalla fossa la tua vita,
ti corona di grazia e di misericordia;

8Buono e pietoso è il Signore,
lento all'ira e grande nell'amore.
10Non ci tratta secondo i nostri peccati,
non ci ripaga secondo le nostre colpe.

12come dista l'oriente dall'occidente,
così allontana da noi le nostre colpe.
13Come un padre ha pietà dei suoi figli,
così il Signore ha pietà di quanti lo temono.


(Salmo 102, 1-4;8;10;12-13)


 

38Avete inteso che fu detto: Occhio per occhio e dente per dente; 39ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi se uno ti percuote la guancia destra, tu porgigli anche l'altra; 40e a chi ti vuol chiamare in giudizio per toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello. 41E se uno ti costringerà a fare un miglio, tu fanne con lui due. 42Dà a chi ti domanda e a chi desidera da te un prestito non volgere le spalle.
43Avete inteso che fu detto: Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico; 44ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori.

(Matteo 5,38-44)



"La vittoria sull'altro viene solo dal fatto che la sua malvagità deve estinguersi, che essa non trova ciò che cerca, vale a dire un'opposizione e dunque un nuovo male a cui alimentare ancor più il proprio fuoco. Il male si riduce all'impotenza perché non trova più opposizione, più resistenza, ma è volontariamente sopportato e sofferto. Qui il male urta contro un avversario di cui non è più all'altezza."

(cfr. Bonhoeffer D., Sequela, Brescia, 2004, pag.131).



"In che modo l'amore diventa invincibile? Per il fatto che esso non chiede mai che cosa faccia il nemico nei suoi confronti, ma solo che cosa abbia fatto Gesù. L'amore per il nemico porta il discepolo sulla via della croce e alla comunione con il crocifisso."

(cfr. Bonhoeffer D., Sequela, Brescia, 2004, pag.139).


 

27Ma a voi che ascoltate, io dico: Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano, 28benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi maltrattano. 29A chi ti percuote sulla guancia, porgi anche l'altra; a chi ti leva il mantello, non rifiutare la tunica. 30Dà a chiunque ti chiede; e a chi prende del tuo, non richiederlo. 31Ciò che volete gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro. 32Se amate quelli che vi amano, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso. 33E se fate del bene a coloro che vi fanno del bene, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso. 34E se prestate a coloro da cui sperate ricevere, che merito ne avrete? Anche i peccatori concedono prestiti ai peccatori per riceverne altrettanto. 35Amate invece i vostri nemici, fate del bene e prestate senza sperarne nulla, e il vostro premio sarà grande e sarete figli dell'Altissimo; perché egli è benevolo verso gl'ingrati e i malvagi.
36Siate misericordiosi, come è misericordioso il Padre vostro.

(Luca 6,27-36)


Spunti di riflessione

Conosci queste frasi?

  • Me la sono legata al dito ...
  • Non ho nulla contro ... ma ...
  • Perdono chi mi ha fatto del male ma per me è come se non esistesse più, l'ho cancellato/a dalla mia vita.
  1. Quando mi capita di subire cose spiacevoli come mi comporto?
  2. E' veramente la vendetta la cura delle ferite del nostro cuore?
  3. Dobbiamo arrenderci sempre a chi ci fa ingiustizia?
  4. Voglio ciò che è giusto soprattutto per gli altrI?
  5. Chiedo al Signore di avvolgere di benedizioni le persone scomode e forse mal disposte verso di me?

 

Cerco la giustizia. Cerco la fratellanza. Cerco la verità. E quando uno cerca queste cose non può mai difendere la violenza. Perché con la violenza puoi uccidere un assassino, ma non puoi uccidere l'assassinio. Con la violenza puoi uccidere chi odia, ma non puoi uccidere l'odio. Con la violenza puoi uccidere un bugiardo, ma non puoi ristabilire la verità. L'oscurità non può eliminare l'oscurità. Solo la luce può farlo.

(Martin Luther King)


 

Non negare il tuo amore,
il tuo sorriso, il tuo perdono,
a chi non è capace di amarti,
a chi non è capace di darti affetto,
a chi non è capace di rispettarti,
a chi non è capace di promuoverti:
è proprio la persona che ne ha più bisogno.